AL CASTELLO DI CASIGLIO LA CENA DI NATALE DELL’ASSOCIAZIONE

Ospiti d’eccezione nella serata più attesa degli arbitri comaschi
Momenti di grande spessore ed emozione con Renato Faverani, Francesco Bianchi, Gregorio Dall'Aglio ed Alberto Zaroli, con le premiazioni degli associati e il video “La vita dietro al fischio”

 
 
È stata una cena di Natale speciale quella vissuta dagli oltre ottanta associati comaschi nella splendida cornice dello storico castello di Casiglio, a Erba. Tanta era infatti l’attesa per festeggiare il Natale in compagnia di ospiti illustri come Renato Faverani, l’assistente di Nicola Rizzoli nella finale tra Germania ed Argentina degli ultimi mondiali e tanti altri ospiti di prestigio nazionali e internazionali, tra cui l’osservatore Uefa Francesco Bianchi ed Alberto Zaroli, componente del comitato nazionale. Dopo l’aperitivo di benvenuto, i partecipanti si sono accomodati tra i tavoli rotondi della sala del ristorante addobbata a festa. Il presidente Adriano Sinibaldi ha salutato tutti i colleghi ed ha confermato il proprio entusiasmo nell’organizzare questo momento conviviale, “un appuntamento ormai imprescindibile per la Sezione di Como”. La cena è poi entrata nel vivo: “benvenuti alla VI cena di Natale degli arbitri lariani – ha esordito Mattia Caldera, presentatore sempre frizzante della serata più importante dell’anno per l’Associazione comasca -; nelle prossime due ore mostreremo il risultato degli sforzi del gruppo associativo che anche quest’anno ha voluto regalarci emozioni”. Il riferimento di Mattia era al video “La vita dietro al fischio” (visibile su YouTube all’indirizzo https://www.youtube.com/watch?v=98Buj8kPRJ8) realizzato per raccontare cosa c’è dietro questo sport. Il cortometraggio è stato proiettato al termine della cena, riscuotendo un grande successo nell’immediato e anche in rete nei giorni successivi.

La serata è stata scandita dagli interventi dei partecipanti. In particolare Francesco Bianchi ci ha confermato l’apprezzamento a livello europeo del progetto Mentor&Talent portato avanti in Lombardia e a cui partecipano attivamente il nostro Emilio Ostinelli in qualità di Mentor ed il Talent Stefano Raineri, oltre ad altri tre giovani junior talent ed Alberto Zaroli non ha esitato a ricordare l’importanza di questo progetto anche all’interno della nostra sezione: “Qui a Como ci sono arbitri che sono migliorati tanto grazie ad un percorso di crescita impegnativo, ma allo stesso tempo fondamentale per camminare nella giusta direzione tecnica ed umana; dimostrate sul campo la vostra volontà di partecipare a questa straordinaria opportunità”. La parola è poi passata a Renato Faverani che è riuscito a rapire l’attenzione di tutti i partecipanti con aneddoti sulla partita più importante nella carriera di un arbitro di calcio: la finale del mondo. “È stata una emozione incredibile, che ho potuto affrontare grazie ad un lungo percorso di maturazione arbitrale – ci ha raccontato con limpida semplicità -: sappiate  che ogni sfida che vi trovate ad affrontare è proporzionale alle vostre capacità perché in questa associazione ci sono persone preparate a tracciare il giusto cammino verso la serie A di ciascuno di voi.
Sforzatevi di trovare la vostra finale del mondo in ogni gara che andrete ad affrontare per trarre tutti gli insegnamenti che fanno grande un arbitro di calcio”. Inoltre, come ogni anno, sono stati premiati gli associati che si sono distinti particolarmente nella stagione sportiva 2014-2015 nella loro categoria oppure nell’ambito degli allenamenti e della vita associativa e che elenchiamo di seguito:

Premio  “Guglielmo Cordone”

All’Arbitro maggiormente distintosi a disposizione O.T.P.

Daniele Chindamo


Premio  “Orfeo Conti ”

All’arbitro maggiormente distintosi a disposizione O.T.R.

Leonardo Accurso Tagano

 
Premio “Piermario Danielli”

All’arbitro maggiormente distintosi a disposizione O.T.N.

Alessandro Di Graci


Premio “Domenico Ambrosio”

All’ osservatore arbitrale maggiormente distintosi

Giovanni Romeo

 
Premio “Luciano Casartelli”

Al dirigente maggiormente distintosi

Mario Correggia


Premio “Mario Casartelli” 

All’arbitro maggiormente distintosi a disposizione C.A.N. 5

Maurizio Francesco Franco

 
Premio per l’impegno al Campo Coni

Francesco Minichino e Alessandro Bergna

 
Premio per il miglior Test Atletico

Amos Malacrida

 
Premio per l’impegno e la professionalità

Francesco Fedeli
 

Premio per l’Ae donna maggiormente distintasi

Vanessa Leo
 

Premio per gli associati e i collaboratori che si sono distinti per impegno

Simone Corbetta e Valentina Rubini

 
Dopo la proiezione del video, la serata si è conclusa con un grande applauso dedicato agli organizzatori ma anche a ciascuno degli arbitri presenti. Le numerose fotografie richieste in compagnia con Renato Faverani hanno fissato nella memoria dei presenti una serata da ricordate. Momenti come questi permettono di capire come in questo splendido sport, dove spesso si devono prendere decisioni rilevanti in solitudine, si è in realtà parte di una grande squadra, che inizia nella propria sezione per arrivare in tutta Italia.
 
Vi ricordiamo infine che nella sezione Photo Gallery sono già state caricate le fotografie della serata scattate dal fotografo Simone Allevi, a cui rivolgiamo i nostri più sentiti ringraziamenti.