MARCO VISIGALLI ALLA SEZIONE DI COMO: "CHIEDETE A CHI É PIÙ ESPERTO E FREQUENTATE LA SEZIONE"

La serata in compagnia di Marco Visigalli, coordinatore degli osservatori al Comitato Regionale, è stata occasione per un confronto interattivo e ricco di spunti su cui riflettere per compiere il salto di qualità necessario per approdare seriamente al Comitato arbitri regionale. “C’è spazio per tutti, ma ricordatevi che ogni stagione sportiva sarà una corsa ad ostacoli - ha spiegato Visigalli all’inizio della sua esposizione -: potete correre da soli, ma è soltanto con la forza e l’esperienza della vostra Sezione che potrete raggiungere i traguardi futuri”.  Da qui, una intensa analisi comportamentale sulla figura arbitrale: “Dovete sforzarvi di lavorare su voi stessi per essere pronti ad ogni situazione e - ha commentato - dopo un approfondimento sulla propria personalità, identificate il vostro potenziale e stendete un piano di lavoro per raggiungere la vetta”. Un procedimento che porterà, secondo l’esperto Visigalli, a focalizzare le forze e l’attenzione su un particolare importante: “Trasformerete l’emotività in motivazione e dallo step non posso riuscirci si potrà arrivare dopo un lungo percorso di crescita all’ultimo gradino del si, l’ho fatto!”. L’attenzione è rimasta sempre alta in sala e Marco è stato bravissimo a canalizzare gli sguardi dei più giovani sulle azioni di gioco di gare regionali che sono state proiettate in sala e a cui è seguito un coinvolgente dibattito: “Sforziamoci – ha aggiunto Marco - di capire l’errore del collega senza giudicare il singolo, ma traendo insegnamenti per il nostro futuro”. Sulla scia di questo criterio, numerose sono state le domande dei presenti in particolare sulla prevenzione fisica e verbale, lo spostamento e la gestione disciplinare. Un importante spazio è stato poi dedicato da Marco al ruolo degli osservatori, che devono essere un aiuto concreto per l’arbitro in vista della partita successiva, per raccontare infine la bellissima esperienza che gli junior talent andranno a vivere, al termine della corrente stagione, al centro sportivo di Tenero in Svizzera. Un lungo applauso ha ribadito l’importanza del filo diretto tra la sezione e la realtà regionale che, per molti colleghi, deve essere l’obiettivo primario nel sogno verso la Serie A: “Step by step e – ha concluso Visigalli - fidatevi di chi ha più esperienza e la mette a disposizione per vedervi crescere su basi solide. In bocca al lupo!”