MINI RADUNO ORGANICO CRA E SELEZIONABILI

Nella serata di giovedì 19, tutti i colleghi in organico CRA ed i selezionabili di seconda categoria che stanno dando buoni risultati sui campi, sono stati convocati per una riunione ad alto contenuto tecnico. Un mini raduno, completamente dedicato ai tredici arbitri ed un assistente che hanno deciso di cogliere al volo questo momento di crescita arbitrale. “Siete gli arbitri del futuro della nostra Sezione - ha esordito l’assistente di Lega Pro, Simone Sgheiz -: chi prima capisce il metodo di lavoro, prima potrà ambire al traguardo nazionale”. Due ore d’un fiato, in un silenzio insolito ed in un clima di aperto confronto che ha avuto ad oggetto numerose tematiche tecniche, ma anche comportamentali. “Il vostro comportamento al raduno sarà lo specchio delle vostre prestazioni sul terreno di gioco: preparate ogni evento con la massima precisione e professionalità, perché solo così - aggiunge Simone - sarete all’altezza di ogni prova che si presenterà sul vostro cammino”. Un “vademecum” comportamentale per preparare e vivere i raduni è poi stato spiegato nei minimi dettagli perché è fondamentale “capire immediatamente dove ci troviamo”. Tanta esperienza al servizio dei giovani colleghi che non hanno esitato a  fare domande per fugare ogni dubbio. Proprio in ottica futura sono stati sviscerati argomenti importanti, tra cui la collaborazione tra arbitro ed assistente, la prevenzione sul retropassaggio, la nuova specificazione sui calciatori attaccanti che si posizionano dietro alla barriera su calcio di punizione. Andrea, Alessandro e Mattia hanno poi proposto ai ragazzi azioni delle proprie partite per sviluppare nei presenti il senso di autocritica che deve emergere sempre più in un arbitro per ambire a far sempre meglio: “Imparate dagli errori dei colleghi - è il monito di Mattia -: analizzare con imparzialità i video di azioni calcistiche è un acceleratore di crescita tecnica ed umana”. È già arrivata l’ora di chiusura della Sezione, ma c’è spazio ancora per un ultimo messaggio di Simone: “Se siete qui è perché lo avete meritato sul campo, ma non basta: lavorate ora sul presente per costruirvi un futuro importante”. Un applauso spontaneo ci unisce al termine dei lavori in una foto di gruppo che inaugura una lunga serie di incontri con focus sulle diverse categorie arbitrali: il prossimo incontro sarà dedicato agli arbitri di Terza categoria e Juniores!