Buona la Prima! La Squadra sezionale trionfa a Verona

di Samuele Paredi

Quest’anno la stagione della squadra sezionale comincia in anticipo rispetto al solito con la partecipazione al 2° Memorial Lorenzo Modena organizzato ottimamente dai colleghi della sezione di Verona presso il centro sportivo Bottagisio, a pochi passi dalle rive dell’Adige.
Dopo due anni di allenamenti a 7, possiamo finalmente dimostrare il nostro valore in questa versione del gioco del calcio e pertanto vogliamo provare a conquistare il bottino pieno. I 15 convocati da Mister Della Pietra sono: Sebastiano, Bertin, Calligher, Paredi, Sgheiz, Sommaruga, Puzzonia, Pina, Caldera, Franco, Fumagalli, Bellasio, Piatti, Mauri e Borghini. Confermatissima come fotografa Debby Venturini, che insieme al Presidente Garganigo, al Vice Bianchi e al designatore Quadranti forma il gruppo che tiene alto il morale della squadra dagli spalti.
Al torneo sono presenti 8 sezioni: nel girone A si sfideranno i padroni di casa, Udine, Castelfranco Veneto e Cremona; noi invece nel girone B dovremo affrontare nell’ordine Schio, Vicenza e Trento. Nella prima partita impieghiamo pochi minuti a trovare i giusti automatismi: Fumagalli apre le marcature, poi Mauri, appena entrato conclude, nel migliore dei modi il contropiede condotto da Borghini e ci regala il 2-0, che riusciamo a difendere fino al termine dell’incontro.
Vicenza si dimostra invece molto più attrezzata e dobbiamo faticare parecchio per portare a casa i tre punti, nonostante il vantaggio trovato dopo pochi minuti su una fortunosa autorete: la punizione di Fumagalli viene respinta dalla barriera ma il pallone carambola su un avversario e si infila in rete. Due belle parate di Sebastiano e la traversa ci salvano dai tentativi avversari, a cui replichiamo con una conclusione di Paredi, sventata in angolo dalla grande parata dell’estremo difensore vicentino. Teniamo duro e manteniamo l’1-0.
Nell’ultima gara contro Trento siamo già sicuri del primato nel girone ma non vogliamo accontentarci e dopo pochi minuti siamo già sul 2-0 grazie alle reti di Puzzonia e Franco: il primo viene servito da una verticalizzazione di Calligher, il secondo sfrutta un lampo di grande calcio di Sgheiz che lo mette solo davanti al portiere. Un’incomprensione tra Sommaruga e Bellasio macchia la loro prova impeccabile fino a quel momento e permette agli avversari di accorciare le distanze. Caldera sembra in giornata negativa quando sbaglia un facile goal a pochi centimetri dalla porta sguarnita, ma si riscatta poco dopo con una splendida semirovesciata che fissa il risultato finale sul 3-1.
Dopo pranzo affrontiamo i padroni di casa di Verona in semifinale. Fumagalli sembra non soffrire il gran caldo che ci accompagna in tutta la giornata e mette in mostra tutto il suo repertorio: prima realizza di giustezza con un tiro all’angolino, poi sfonda la rete con una sassata dalla distanza. Purtroppo ci rilassiamo troppo e veniamo puniti su una disattenzione difensiva, ma recuperiamo subito la concentrazione e Capitan Piatti può ristabilire le distanze appoggiando in rete il suggerimento di Franco. Verona a questo punto prova il tutto per tutto mettendoci in grande difficoltà con il doppio attaccante, ma siamo noi a regalare la rete del 3-2 perdendo un banale pallone che si traduce in un contropiede a cui non riusciamo ad opporci. Dobbiamo soffrire ancora per qualche minuto ma non perdiamo la calma e ci qualifichiamo per la finalissima.
Nell’atto conclusivo troviamo i colleghi di Cremona, per un derby tutto lombardo. Partiamo con il piede giusto grazie ancora a Fumagalli, che trasforma il rigore concesso per un fallo su Puzzonia. Mister Della Pietra indovina nuovamente i cambi e Bertin raddoppia al primo pallone toccato nella partita. Gli avversari trovano il 2-1 con una velenosa punizione che chiude il primo tempo. Nella ripresa Fumagalli trova il momentaneo 3-1, che però dura ben poco, visto che caliamo di tensione e concediamo il contropiede avversario che porta al 3-2. È però Pina a mettere il punto esclamativo alla sua ottima prestazione ristabilendo le due reti di distanza. Non soffriamo più di tanto e al triplice fischio il 4-2 ci regala il primo trofeo stagionale, ottenuto grazie ad una prova di squadra veramente convincente.
Il prossimo appuntamento è per il 10 giugno, quando ci cimenteremo nel Futsal al torneo di Busto Arsizio.

PIZZATA AIA COMO DI FINE STAGIONE


Dopo il grande successo dell'anno passato, riproponiamo, venerdì 18 maggio,  una cena di fine stagione per tutta la Sezione AIA di Como.


Con questa coinvolgente iniziativa chiuderemo in compagnia un lungo ed impegnativo campionato, confrontandoci sui risultati raggiunti e sugli obiettivi futuri.
L'immagine può contenere: 5 persone, persone che sorridono, persone sedute, tabella e spazio al chiuso

L'invito è rivolto a tutti: arbitri ed osservatori, giovani e meno giovani, colleghi e gli amici della Sezione, oltre ovviamente ai rispettivi compagni e fidanzate.

Il ritrovo sarà il Birrificio per rimanere vicini alla Sezione e facilitare tutti i colleghi negli spostamenti. 

Il menu'? Economico e sfizioso! Giro pizza e bibita a 15 euro.
Le adesioni si chiuderanno per motivi organizzativi l'11 maggio a
 Vanessa: +393482767220.
Potrete saldare la quota di partecipazione il 7 maggio in sezione in occasione dell'Assemblea Ordinaria.

Non mancare!


TORNEI SEZIONALI ESTIVI

Cari colleghi,
come ogni anno la sezione di Como si è iscritta con la squadra di calcetto per i Torneri estivi, che saranno nelle seguenti occasioni:
 - Torneo sezione di Verona Mercoledì 25 aprile a 7;
-  Torneo sezione di Busto Arsizio Domenica 10 giugno a 5;
-  Torneo sezione di Seregno (campioni in carica) sabato 23 giugno a 11;
Risultati immagini per torneo delle sezioni aia como
-   Polenta Cup torneo della sezione di Sondrio domenica 1 luglio a 5, che si giocherà a Chiavenna

La partecipazione ai tornei è aperta a tutti, inoltre se qualcuno volesse condividere l'esperienza da spettatore e volesse tifare per la nostra squadra è ben accetto!

Per qualsiasi informazioni e per sapere di spostamenti e orari potete contattare il responsabile della squadra, Stefano Della Pietra al: +39 333 356 8556

PASSAGGI DI CATEGORIA

Nelle seguenti partite i colleghi hanno ottenuto il passaggio di categoria:

DA GIOVANISSIMI AD ALLIEVI

Torrente Mirko 
Giovanile Canzese - Aso alzate Brianza

Faraj Amal 
Binaghese -Pontelambrese

DA ALLIEVI A JUNIORES

Tasso Michele 
Ardor Lazzate - Colverde

LA COMPAGNIA DELL'AIA COMO: TREKKING 16 e 17 GIUGNO

La sezione di Como per quest’anno ha deciso di provare a coinvolgere i suoi associati in un’esperienza unica che solo il nostro territorio è in grado di offrire. Per valorizzare il nostro aspetto atletico e condividere due giorni insieme si è deciso , il 16 e 17 giugno, di percorrere la dorsale del Triangolo Lariano, famoso trekking che si svolge da Como/Brunate a Bellagio.
Il percorso richiede un discreto allenamento poiché prevede un itinerario di circa 30/35 chilometri con un dislivello di 1400 metri da percorrere interamente a piedi salvo i brevi tratti di collegamento dalla sezione AIA a Brunate.
L’unico nostro scopo è quello di divertirsi, stare all’aria aperta e condividere un’esperienza, il trekking, che consente a più persone di considerarsi amici ancor prima di colleghi.
La giornata di sabato 16 prevede un ritrovo mattutino (presto) presso la nostra sezione e, utilizzando il bus di linea, si raggiungerà la partenza della funicolare per Brunate.
Giunti sul panoramico Comune che tutte le altre sezioni d’Italia ci invidiano, proseguiremo a piedi per il sentiero n. 1 “Dorsale del Triangolo Lariano”.
Immagine correlata
Il percorso non prevede alcuna difficoltà se non un discreto allenamento per percorrere i 18/20 km che ci separeranno dalla sosta notturna che potrà essere presso un rifugio o in tenda. Durante questa prima giornata è previsto il pranzo al sacco e la cena in rifugio. Si presume che il tempo effettivo di camminata sia all’incirca di 7/8h.
Il giorno successivo, domenica, inizierà la lunga discesa che ci porterà sulle rive di Bellagio, località presso cui prenderemo il battello per fare rientro a Como. La tappa prevede un cammino di circa 12/15km da compiersi in 5/6h

Per adesioni contattate Edoardo al 3341659950 entro il 06/04/2018 !

FISCHIETTI ROSA


“Fissare gli obiettivi è il primo passo per trasformare l’impossibile nel possibile”

di Gloria Serra

Martedì 27 marzo 2018 si è tenuta la prima riunione femminile nella Sezione AIA di Como, presieduta da Vanessa Leo, durante la quale 14 ragazze hanno aderito con entusiasmo.
Nell’introduzione, il nostro presidente Matteo Garganigo ha preso parola dicendo: “Essere arbitri significa correre da soli in campo, ma avere una grande squadra che ci fa forza fuori” e dopo un applauso generale, Vanessa, ha iniziato la riunione spiegando l’importanza del fare gruppo soprattutto tra ragazze, in quanto trovandoci in un mondo maschile l'obiettivo è quello di prendere i punti di debolezza e trasformarli in punti di forza.
La nostra riunione si apre ufficialmente parlando dell’alimentazione e dell’allenamento adeguato per dare sempre il massimo , Vanessa, inoltre, ha dato moltissimi consigli e trucchi per migliorare le prestazioni dentro e fuori dal campo: "iniziate a preparare la partita dal momento in cui vi arriva la designazione:studiate le squadre,confrontatevi,allenatevi e sarete più sicure di voi stesse una volta arrivate al campo".


La riunione è proseguita parlando del comportamento in campo di un arbitro, dalla presentazione ai dirigenti quando si arriva al campo, al referto di gara al termine della partita, passando dai richiami per i giocatori e per la panchina.
Infine i vari video sui falli e sui fuorigioco hanno aiutato Vanessa, affiancata per quest'ultima tematica da Valentina Rubini, a coinvolgere ulteriormente tutte le ragazze presenti, ascoltando anche i loro punti di vista e confrontandosi sulle difficoltà incontrate nei campi di gioco.
La serata si è conclusa nei migliori dei modi, augurando a tutti una buona Pasqua con pizza e dolci.

MICHELE ALVERDI NOMINATO ARBITRO BENEMERITO

Risultati immagini per michele alverdi aia comoMichele Alverdi,  arbitro dal 1991
 e successivamente assistente alla CAN PRO dal 2005 al 2009, ha poi avuto un ruolo tecnico come componente CRA dal 2009 al 2013, quando ha cominciato a ricoprire incarichi sezionali come Organo Tecnico e per alcuni anni Vicepresidente,
è quest'anno stato nominato Arbitro Benemerito.

A Michele le congratulazioni del Presidente Garganigo, di tutto il Consiglio Direttivo e degli associati della sezione di Como.