CONSIGLIO DIRETTIVO SEZIONALE 2017/2018

Cari colleghi, 
ieri sera si è tenuto il primo consiglio sezionale di questa stagione, di seguito vi presentiamo i membri e le rispettive cariche che ricopriranno :

CONSIGLIO DIRETTIVO:















CORREGGIA MARIO: Vice presidente tecnico - Designatore L.N.D.
VENTURINI DEBORAH: Responsabile visite mediche
CORBETTA SIMONE: Segretario di Sezione

COLLABORATORI:

SOMMARUGA MATTIA: Aiuto Cassiere
GEROSA STEFANO: Segreteria
MORETTI STEFANO: Corso Arbitri
DELLA PIETRA STEFANO: Responsabile Squadra Calcio

Sportilia: raduno CAN PRO


Dal 23 al 27 luglio si è tenuto a Sportilia il raduno CAN Pro, al quale il nostro collega, Andrea Colombo, ha partecipato: quiz regolamentari, prove atletiche (Yo-Yo test e i 40 metri) e approfondimento di aspetti tecnici sono stati il  fulcro della tre giorni di lavori. 
La Commissione arbitrale, e in particolare Vincenzo Meli, Francesco Milardi e Fabio Banconi del Settore Tecnico, hanno seguito i ragazzi nell'analisi della Circolare n.1, mentre Giannoccaro e il Componente Ciampi, hanno diretto la visione dei filmati tecnici inerenti la mass confrontation, i gravi falli di giuoco, il fallo di mano ed il DOGSO.                   
Gli arbitri e gli assistenti, svolgendo lavori differenziati, si sono allenati insieme sul campo, sfidando un forte temporale; l'ultimo giorno si sono svagati con una serata dedicata ai ragazzi al quinto anno di appartenenza in CAN PRO.  

La sezione di Como augura un buon inizio di stagione a tutti i ragazzi e un grosso in bocca al lupo al nostro Andrea!   

Grande soddisfazione per la Sezione A.I.A. di Como: Emilio Ostinelli nominato nella commissione C.A.N. D

C’è grande soddisfazione in casa lariana. Dopo le promozioni di Andrea Colombo in Lega Pro e di Michele Piatti in Serie D come assistente arbitrale – collega che va ad aggiungersi ai riconfermati Alessandro Di Graci, Mattia Caldera, Riccardo Dell’Oca e all'AA Fabio Torri -, è arrivata un’altra splendida notizia che ci riempie di orgoglio: Emilio Ostinelli, dopo l’esperienza come componente alla Cai, è stato scelto per entrare a far parte della commissione Can D che sarà guidata dall’ex arbitro internazionale Matteo Trefoloni.
Il Presidente Matteo Garganigo insieme al consiglio direttivo e a tutti i colleghi comaschi si congratulano con Emilio per il prestigioso incarico, frutto del lavoro quotidiano in favore della crescita arbitrale dei colleghi più giovani.
Siamo sicuri che farai bene, caro Emilio, anche in questa nuova ed entusiasmante avventura!


Gli associati comaschi si uniscono inoltre alle congratulazioni per la conferma alla direzione del Comitato Regionale Arbitri Lombardo di Alessandro Pizzi. Un augurio per Alessandro e tutto il suo staff.

Terzo Posto al Torneo di Lodi

di Samuele Paredi

Mantenendo quella che negli ultimi anni è ormai diventata una tradizione, la Squadra Sezionale conclude la propria stagione sui campi di Montanaso Lombardo nel "Memorial Alemanno", organizzato dai colleghi di Lodi e giunto alla settima edizione. Quest'anno ritorna la formula del quadrangolare: le due semifinali sono Como-Lodi e Crema-Aosta/Biella.
Mister Della Pietra non varia il 4-4-2 che ci accompagna da inizio stagione: Sebastiano; Sommaruga, Della Pietra, Calligher, Accurso; Paredi, Moretti, Sgheiz, Franco; Di Gaetano, Annoni. In panchina Borghini, pronto a dare indicazioni ma anche a fornire il suo apporto in campo, il Presidente Garganigo ad incitare la squadra e Debby Venturini ad immortalare i migliori momenti della giornata.


La rosa limitata ci fa prediligere la fase difensiva a quella offensiva e pertanto non sono molte le emozioni nel primo tempo: la migliore occasione capita ai padroni di casa, ma Sebastiano compie il miracolo e ci mantiene in parità. Nel secondo tempo Lodi si sbilancia molto più in avanti e lo spettacolo ne guadagna: Moretti con una conclusione da fuori impegna il portiere avversario, che poco più tardi deve ripetersi su un tiro troppo debole di Paredi. Il fortino comasco crolla però a cinque dal termine, quando i padroni di casa sfruttano al meglio un contropiede finalizzato da una gran botta dal limite su cui Sebastiano non può nulla. Non avendo più niente da perdere ci riversiamo in avanti e all'ultimo minuto è Franco ad avere nei piedi il pallone del pareggio ma il suo tentativo sfila a pochi centimetri dal palo.
Nel pomeriggio disputiamo quindi la finale per il terzo posto contro la formazione composta dai colleghi delle sezioni di Aosta e Biella. Pur dominando il primo tempo, per qualche leziosismo di troppo non riusciamo a trovare il vantaggio, mentre gli avversari passano al primo vero tentativo. La rete subita ci scuote e a pochi minuti dall'intervallo per Franco è un gioco da ragazzi appoggiare in rete da pochi passi sul perfetto cross di Calligher. Nella ripresa certifichiamo subito la nostra superiorità segnando due reti in pochi minuti, grazie a Sebastiano, che si dimostra abile anche fuori dai pali: prima segna il 2-1, poi mette l'assist per la doppietta di Franco. Il 3-1 è anche il risultato finale che ci regala il terzo posto.
La finalissima regala emozioni con Crema che, in vantaggio per 2-0 a pochi minuti dal termine, si fa rimontare da Lodi fino al 2-2, per poi vincere ai rigori per 5-4. Anche quest'anno sfuma il Premio Sorriso per Della Pietra, che pone però una forte candidatura per sfatare questo tabù il prossimo anno.
Si conclude quindi la stagione della Squadra Sezionale, che ci ha visti impegnati sui campi di Genova, Busto Arsizio, Monza, Seregno e Lodi. È stata certamente una bella avventura, che ha creato un gruppo forte ed unito. Pertanto un ringraziamento va a tutti coloro che hanno partecipato nelle vesti di giocatori e di accompagnatori, ma in particolare a Mister Della Pietra, capace di vincere già al debutto sulla panchina lariana e quindi riconfermato meritatamente anche per il prossimo anno!

Sezione in festa per Andrea e Michele


1 luglio, tempo di verdetti. E di ottime notizie per la nostra sezione che ha visto 2 importantissimi passaggi di categoria tra le fila dei propri associati.
Dopo Emilio Ostinelli, finalmente un altro comasco potrà esordire nella prossima stagione sportiva in Lega Pro. Andrea Colombo, classe 1990, arbitro dal 2006, ha ottenuto l'ambita promozione dalla CAN D al termine di una stagione vissuta da protagonista, che lo ha visto dirigere, tra le altre, gare quali la finale scudetto di Serie D Biscegle - Ravenna e il play off Savona - Lavagnese. Il lavoro e la dedizione al ruolo hanno portato Andrea a questo traguardo assolutamente di rilievo, che speriamo sia solo la rampa di lancio verso soddisfazioni ancor più grandi.

Non da meno è la soddisfazione della Sezione per il passaggio di Michele Piatti alle categorie nazionali. Classe 1989, arbitro dal 2005, dopo sole 2 stagioni da assistente al CRA, e poco più di una in eccellenza, ha dimostrato di essersi subito calato nel ruolo ottenendo una brillante promozione in Can D. Nel corso della stagione, ha diretto come assistente gare di vertice della categoria, culminate con il play out Union Villa Cassano - Brera. Anche per lui, il cui impegno e la cui serietà sono sempre stati suoi punti di forza, siamo certi che nessun traguardo può dirsi troppo ambizioso.

 


Ad entrambi, con enorme orgoglio, vanno i complimenti più sinceri del presidente, del consiglio direttivo e di tutti i 200 associati.
In bocca al lupo ragazzi!

La Squadra Sezionale trionfa a Seregno

di Samuele Paredi

Dopo l’incoraggiante terzo posto di Monza, è tempo di conferme per la Squadra Sezionale, impegnata nel Torneo organizzato dai colleghi di Seregno. Mister Della Pietra si affida al solito 4-4-2: Sebastiano; Farina, Calligher, Della Pietra, Bertin; Paredi, Franco, Sgheiz, Puzzonia; Accurso, Bianchi. Dopo l’ottimo lavoro svolto a Genova, Borghini è confermato a capo delle operazioni dalla panchina, occupata da Bellasio, Caldera, Balbiani, Longoni e Piatti. La formula della manifestazione prevede due gironi da tre squadre: nel Gruppo A ci sono Seregno, Saronno e Monza, mentre con noi nel gruppo B troviamo Lecco e Legnano.
La prima partita vede affrontarsi proprio queste ultime due sezioni, con Legnano che esce vittoriosa per 1-0. Nel successivo Derby del Lario, i colleghi lecchesi sono quindi obbligati a vincere e adottano sin da subito un atteggiamento spregiudicato, che però riusciamo a punire subito quando il suggerimento di Paredi viene raccolto da Accurso che salta il portiere e ci porta in vantaggio. La pressione lecchese aumenta e porta al gol del pareggio, che dura però pochi minuti: Paredi da posizione defilata cerca il cross ma il pallone prende una strana traiettoria e si trasforma nel 2-1. Cerchiamo a questo punto di difendere il risultato, ma una disattenzione su un calcio da fermo ci costa il nuovo pareggio. A Lecco un solo punto non basta e si riversa con tutta la squadra nella nostra metà campo alla ricerca del gol vittoria: è invece Puzzonia a scappare in contropiede fino a servire ad Accurso l’assist per il definitivo 3-2.
Dopo pranzo arriviamo alla sfida decisiva contro Legnano consci del fatto che ci basta un pareggio per vincere il girone grazie al maggior numero di reti segnate. Ciò nonostante, non rinunciamo a giocare e andiamo vicini al vantaggio con Puzzonia, che sfiora il palo dopo una bella percussione in area. Su un ribaltamento di fronte però Legnano trova la rete dell’1-0. Lo svantaggio ci fa sbandare e Sebastiano è bravo a tenerci in partita nei minuti subito successivi. Nel finale però mettiamo in campo tutte le nostre energie e proprio all’ultimo secondo Puzzonia viene atterrato in area: Franco dal dischetto spiazza il portiere e ci porta in finale.
Nell’atto conclusivo troviamo i padroni di casa di Seregno: il primo tempo è equilibrato con un paio di occasioni per entrambe le squadre che non portano però a variazioni nel punteggio. La partita si sblocca invece alla metà della ripresa quando l’ennesima discesa di Puzzonia viene fermata irregolarmente in area di rigore: questa volta sul dischetto si presenta Sgheiz, che trasforma con qualche brivido. Bisogna quindi difendere il risultato facendo fronte anche alla stanchezza e agli infortuni che colpiscono la squadra, ma riusciamo nell’impresa e al triplice fischio possiamo finalmente esultare.
Dopo l’affermazione a Lodi nel 2015, torniamo a conquistare il gradino più alto del podio, e al successo di squadra si somma anche il riconoscimento personale a Leonardo Accurso come Miglior Giocatore del Torneo. La stagione non è però ancora finita, perché Domenica 2 Luglio torneremo proprio a Lodi per cercare di ottenere uno storico Double.

Ottimo terzo posto al Memorial Baracchetti
di Samuele Paredi

Domenica 18 giugno la Squadra Sezionale affronta il Memorial "Rinaldo Baracchetti" organizzato dalla sezione di Monza con due obiettivi: confermare quanto di buono fatto vedere sui campi di Vedano al Lambro la scorsa stagione e riscattare la prova incolore della domenica precedente a Busto. Della Pietra, convocato tra le Vecchie Glorie del CRA, insieme a Caldera e Di Graci, lascia le redini della squadra a Sgheiz e la fascia di capitano a Franco. Oltre a loro, i colleghi impegnati sono: Sebastiano, Stile, Paredi, Longoni, Vora, Puzzonia, Accurso, Di Gaetano e Bellasio.

Viste le assenze e volendo evitare i numerosi contropiedi subiti a Busto Arsizio, Sgheiz disegna un 2-2 molto solido difensivamente che si affida alla velocità dei nostri attaccanti per mettere in difficoltà gli avversari.
Il piano tattico viene interpretato al meglio già dalla prima partita: Saronno, che ci aveva pesantemente sconfitto sette giorni prima, non riesce ad avere una produzione offensiva degna di nota, mentre le nostre ripartenze ci fanno andare vicini al vantaggio. Come nella migliore tradizione calcistica, è il gol dell'ex a sbloccare l'incontro: Franco, con una straordinaria punizione che toglie le ragnatele dall'incrocio, ci regala l'1-0 e i primi tre punti.

La seconda partita ci vede affrontare Treviglio: un paio di errori difensivi fanno scappare ben presto gli avversari sullo 0-2. Da questo momento riusciamo a combattere alla pari fino ad accorciare le distanze sempre su calcio da fermo: con uno schema tipico del Futsal, Puzzonia finge il tiro e trova liberissimo sul palo più lontano Paredi, che sigla il 2-1. I nostri ulteriori tentativi non riescono però a farci esultare di nuovo e il punteggio non cambia.

Nella terza ed ultima gara della mattinata, ritroviamo la compattezza difensiva: Legnano impensierisce una sola volta Sebastiano, che tuttavia è bravo a respingere la minaccia. Nell'altra metà campo, Paredi restituisce il favore a Puzzonia mettendolo davanti al portiere con una perfetta verticalizzazione: il nostro numero 7 non sbaglia realizzando il definitivo 1-0.

Dopo pranzo, ci resta l'ultima partita del girone contro Milano. Essendo già matematicamente qualificati al turno successivo, non ripetiamo l'errore di dodici mesi prima quando ci presentammo esausti ai quarti di finale e adottiamo un pesante turnover. Tuttavia, il 4-0 che ci infligge la sezione meneghina non rende onore al grande impegno messo in campo dai colleghi impegnati in questo incontro.

Nei quarti troviamo i padroni di casa di Monza: sono i locali a fare la partita, mentre noi ripartiamo in contropiede. Il risultato però non si sblocca e siamo costretti ai tiri di rigore. Sgheiz, Paredi e Franco non sbagliano, ma gli avversari non sono da meno e si va ad oltranza. Puzzonia e Accurso gonfiano la rete, poi Bellasio si conferma nella sua specialità respingendo il quinto rigore monzese e portandoci in semifinale, dove troviamo nuovamente Milano.

Nei primi minuti giochiamo alla pari e riusciamo anche a trovare il vantaggio grazie a Sgheiz, poi la corazzata milanese mette in campo tutto il suo arsenale facendoci passare 5 minuti di inferno in cui trova per quattro volte la rete punendo ogni nostro minimo errore. Il 4-1 è anche il risultato finale della partita, ma il nostro torneo continua nella finalina per il terzo posto contro Biella.

Contro i piemontesi sblocchiamo subito il punteggio grazie a Franco, trovato perfettamente sul primo palo dal corner di Sgheiz. Potremmo allungare ma sprechiamo qualche occasione di troppo fino a quando Accurso, lanciato da Paredi, aggira l'estremo difensore avversario e raddoppia. Negli ultimissimi secondi un calo di concentrazione porta al 2-1, ma il podio ormai è cosa fatta e possiamo finalmente festeggiare un ottimo risultato.

Nella finalissima Milano si dimostra ancora una volta superiore alle altre formazioni impegnate sconfiggendo senza troppi patemi Treviglio.

Si chiude dunque con un sorriso la stagione del Calcio a 5, dalla prossima settimana ritorneremo al Calcio a 11 con l'impegno di Sabato 24 Giugno a Seregno.