MINUTO DI RACCOGLIMENTO

Si comunica che, a seguito del tragico terremoto che ha colpito la notte scorsa il centro Italia, il Presidente Federale, d'intesa con il Presidente del CONI, ha disposto l'effettuazione di un minuto di silenzio in memoria delle vittime in occasione di tutte le gare calcistiche in programma da oggi e fino alla prossima giornata.



La sezione di Como, con tutti i suoi associati, esprime il più sincero cordoglio alle famiglie delle vittime del sisma.

SONO APERTE LE ISCRIZIONI DEL RADUNO PRE CAMPIONATO

A Sant’Agata Feltria per prepararci al meglio: la nuova stagione è alle porte!


Per il secondo anno consecutivo, la Sezione di Como ha scelto di inserire la preparazione dei suoi arbitri ed assistenti nella fantastica località di Sant’Agata Feltria in Emilia Romagna.

Saremo ospiti di Omar al Falcon Hotel*** (www.falconhotel.it) in cui l’estate scorsa abbiamo trascorso una quattro giorni di studio, allenamento e analisi delle nuove direttive arbitrali. Da quest’anno l’Hotel è fornito anche di una bellissima piscina in cui rinfrescarsi dopo i duri allenamenti.. In considerazione dell’ottima accoglienza ed organizzazione vissuti nel 2015, il neopresidente Matteo Garganigo, in accordo con Adriano Sinibaldi, ha deciso di tornare con entusiasmo tra le colline romagnole.

Inoltre, per permettere agli arbitri nazionali e regionali di poter partecipare all’evento associativo, il raduno pre-campionato della sezione di Como è stato posticipato ai primi di settembre: dal 5 all’8 sarà il periodo esatto in cui si scenderà in campo per misurare la propria preparazione atletica e tecnica anche in compagnia di un ospite nazionale di grandissimo spessore.

Anche quest’anno non potremo sforare i sessanta posti e per questo motivo vi invitiamo da subito ad iscrivervi con il deposito della caparra (pari a 100 euro) e i rimanenti 40 euro potranno essere pagati alla partenza.

Le informazioni riguardanti il materiale utile per il raduno saranno comunicate in seguito, ma vi ricordiamo che per i colleghi di minore età è necessario compilare il modulo di responsabilità che dovrà essere consegnato insieme alla caparra al presidente Garganigo.

Nella speranza tu riesca a prendere parte a questa importantissima iniziativa di crescita umana ed arbitrale, ti saluto cordialmente...e mi raccomando, allenati questa estate seguendo gli allenamenti proposti dal nostro referente atletico Mattia Caldera!

Per ulteriori informazioni puoi contattare il responsabile dell’attività ricreativa, Andrea Colombo (338/7527801).

Il presidente

Matteo Garganigo

PRIMO CONSIGLIO DELLA NUOVA STAGIONE


Nella serata di lunedì 18 luglio si è riunito il consiglio direttivo per la prima volta nel mandato del neopresidente Matteo Garganigo.
Tanti i temi emersi per un confronto continuo tra i consiglieri confermati ed i nuovi con lo scopo di raggiungere il bene della Sezione di Como e di tutti i suoi associati.
La stagione 2016/2017 è quindi entrata nel vivo dei lavori. Il prossimo appuntamento sarà il raduno pre-campionato: rimangono ancora pochi posti! Affrettatevi a prenotare il vostro posto.
Il presidente Garganigo ha ribadito che già da questo evento si inizieranno a scegliere i prossimi Junior Talent.

350 ARBITRI IN CORSA PER LA SOLIDARIETÀ

É con piacere che la Sezione di Como ha partecipato con ben sedici colleghi alla corsa organizzata a Lazzate sabato 9 luglio, contribuendo a dare una risposta incredibile, nel nome della solidarietà: insieme a noi altri 335 arbitri si sono riversati in Brianza per correre in una competizione benefica organizzata dall’AVIS di Lazzate. La “Quater pass cun i Avisit”, manifestazione podistica promossa dal Gruppo Amatori Podisti Avis Lazzate fin dal lontano 1975, si è colorata di arancione, il colore scelto dagli arbitri lombardi per il proprio “gruppo corsa”. Il colpo d’occhio è stato impressionante, gli arbitri lombardi sono comprensibilmente risultati il gruppo più numeroso tra quelli iscrittisi in gara e le strade di Lazzate e della sue campagne si sono tinte di arancione. Sulle magliette dei fischietti lombardi il logo dell’AIL, Associazione Italiana contro le Leucemie-linfoni e mieloma ONLUS, sponsor etico del Comitato Regionale Arbitri della Lombardia. Alla fine buoni anche i risultati ottenuti: oltre a quello per il gruppo più numeroso, gli arbitri lombardi si sono aggiudicati il primo posto individuale nella distanza di 6 km e nella distanza di 13 km. Il commento finale del Presidente Alessandro Pizzi è stato spontaneo: “Mi sento di dire 350 grazie!”.

ORGANICI NAZIONALI S.S. 2016 - 2017

Congratulazioni ai colleghi della Sezione di Como che dopo gli ottimi risultati della passata stagione sportiva hanno guadagnato la promozione alla categoria superiore. 


Prima di elencarvi le promozioni sul campo, è con grande piacere che vi comunichiamo che il Comitato Nazionale dell’Associazione Italiana Arbitri ha deliberato la nomina 
di componente C.A.I. del nostro 

EMILIO OSTINELLI 
Il presidente della Sezione di Como, Matteo Garganigo, con il consiglio tutto ed i colleghi comaschi, si complimenta con Emilio per la nuova nomina nazionale e gli rivolge un grosso in bocca al lupo, contento e consapevole che tutto il suo bagaglio umano ed arbitrale potrà essere messo a disposizione dei giovani colleghi appena approdati al livello nazionale. Insieme ad Emilio sono stati inseriti in commissione Paolo Gregoroni (Sez. Napoli) ed Andrea Guiducci (Sez. Arezzo), che si andranno ad unire alla squadra guidata dal confermato Responsabile Vincenzo Fiorenza.  

CAN D 

Mattia Caldera, dopo due anni di permanenza alla Cai, ha raggiunto l’ambito traguardo della Serie D. Mattia ha diretto numerose partite di alta classifica della categoria Eccellenza. Da segnalare i big match nel finale di stagione tra Altamura e Barletta, Recina e Senigallia, Gladiator e Casagiove, la finale playoff tra Anzio e San Donato Tavarnelle e la semifinale di ritorno di Juniores regionali tra Cerignola e Vigor Perconti. 
Anche Riccardo Dell’Oca ha raggiuntio il passaggio alla categoria della Serie D dopo due stagioni sportive nel Comitato Arbitri Interregionale. Riccardo approda alla quarta categoria nazionale dopo aver arbitrato numerosi scontri diretti, tra cui spiccano San Vito Positano e San Tommaso, Vis Artena - Cassino ed Ambrosiana contro Adriese. 
Per la stagione 2016-2017 la Sezione di Como potrà quindi contare su quattro arbitri in Serie D: insieme a Mattia e Riccardo sono stati infatti confermati in organico il collega Andrea Colombo, che inizia così il suo terzo anno di permanenza nel ruolo ed Alessandro Di Graci per il suo secondo anno di Can D.
Insieme ai quattro arbitri, la Sezione di Como sarà rappresentata in quel di Sportilia anche da Fabio Torri, assistente arbitrale che è stato protagonista di una stagione sportiva sulla linea laterale da incorniciare e che si è conclusa con la direzione dei playout di ritorno Sancolombano – Oggiono e con il meritato salto di categoria.
CAN 5 

Insieme alla riconferma dei colleghi Giuseppe Parente e Maurizio Franco, approda dal Cra alla Can5 Silvia Volonterio dopo aver diretto egregiamente la finale di Coppa Italia di serie C tra Pavia Lecco ed aver confermato un ottimo livello arbitrale durante tutto l’arco della stagione sportiva.


ORGANICI REGIONALI S.S. 2016 – 2017

Con grande soddisfazione la Sezione di Como ha proposto al Comitato Regionale Arbitri della Lombardia cinque nuovi fischietti. Al termine della passata stagione hanno infatti ottenuto il pass regionale i seguenti colleghi a cui tutta la Sezione di Como rivolge un grande in bocca al lupo per una nuova ed entusiasmante fase della propria carriera arbitrale: Daniele Chindamo, Gian Marco Frigerio, Vanessa Leo, Stefano Moretti ed Emanuele Toniutto.

Seregno e Lodi: le ultime tappe del tour di tornei della Sezione di Como

L’ultimo appuntamento per la squadra sezionale è in un weekend molto impegnativo che ci ha visto disputare i tornei organizzati dalle Sezioni di Seregno e Lodi.


di Samuele Paredi


SEREGNO. Sabato a Verano Brianza facciamo il nostro esordio contro la Sezione di Milano con un 4-4-2 che vede schierati: Bellasio tra i pali, Sebastiano, Della Pietra, Farina, Sgheiz in difesa, Paredi, Franco, Piatti, Lo Monaco ed in attacco Accurso e Dell’Oca. Pronti a fornire il loro apporto dalla panchina quando richiesto da Mister Sgheiz, ci sono Papa, Vora e Sommaruga. La Sezione di Milano però fa subito valere il maggior affiatamento costringendoci ad una netta sconfitta per 2-0.
La seconda partita contro Legnano è pertanto valida solo per il secondo posto nel girone: il pranzo porta consiglio e Sgheiz ridisegna un 4-3-3 che si dimostra da subito molto efficace, tanto che sfioriamo a più riprese il gol del vantaggio. Purtroppo però la beffa è dietro l’angolo, e si realizza con il gol dell’1-0 per gli avversari. Gli assalti portati nel finale non portano a nulla e usciamo dal campo immeritatamente sconfitti.
Non c’è nemmeno il tempo per riposare, perché siamo subito impegnati nella finale per il 5°/6° posto contro Monza. La stanchezza si fa sentire e gli avversari siglano l’1-0 andando più e più volte vicini al raddoppio. Ma proprio quando sembra tutto pronto per la terza sconfitta giornaliera, Franco si procura un calcio di rigore, che realizza ingannando il portiere. La partita si decide quindi ai rigori: dopo le trasformazioni di Sgheiz, Paredi e Franco, è Della Pietra a siglare il rigore decisivo per il 4-2.
Il torneo viene vinto dai padroni di casa di Seregno, che superano in finale Milano per 2-1. Per noi, oltre al trofeo per il 5° posto, c’è anche la Coppa Disciplina, che il capitano Della Pietra ritira con orgoglio.


LODI. Domenica invece siamo impegnati a Montanaso Lombardo, dove ci presentiamo da campioni in carica, in un triangolare con i colleghi di Lodi e Crema. Mister Bianchi riprende il comando in panchina e conferma il 4-3-3 del giorno prima con alcuni cambi: Dalle al posto di Bellasio; Vora, Della Pietra, Moretti, Sgheiz nella linea difensiva; Franco, Paredi, Piatti al centro del campo ed Accurso, Dell’Oca e Lo Monaco per il tridente d’attacco. Lo stesso Mister è comunque pronto ad entrare in campo insieme a Monti, Sommaruga e Di Gaetano.
Esordiamo contro Crema che è già in condizione grazie alla partita appena svolta contro Lodi e ci causa diversi problemi, trovando ben presto il vantaggio. Nel finale del primo tempo un super Dalle compie il miracolo, respingendo il rigore del possibile 2-0 e mantenendoci in partita. Nella ripresa scendiamo in campo con ben altro spirito e già dopo pochi minuti Piatti e Accurso trovano la giusta intesa ma quest'ultimo è sfortunato e trova un incredibile doppio palo. Sembra finita, ma a pochi giri di lancetta dalla fine troviamo a sorpresa il gol dell’1-1, grazie ad un imperioso stacco di Bianchi su azione da calcio d’angolo.
La seconda sfida contro Lodi si apre ancora una volta con un gol al passivo nei primi minuti. Tuttavia troviamo il pareggio ancora con un’azione da palla ferma: Franco scodella in mezzo, Di Gaetano fa a sportellate con un avversario e cadendo riesce a servire Paredi che scarica un potente sinistro all’angolino. Il pareggio dura però solo pochi secondi e Lodi si riporta avanti per 2-1. La squadra comasca, sbilanciata in avanti alla ricerca del pareggio, subisce diversi contropiedi da cui scaturiscono tre gol che vanno a definire un immeritato 5-1.
Dopo pranzo ci risistemiamo con un 3-5-2 che però non ripaga nella seconda sfida contro Lodi. I padroni di casa vanno presto sul 3-0 e troviamo solo il gol della bandiera ancora con Bianchi, che però non rende meno amaro il 4-1 finale. Siamo chiamati alla prova d’orgoglio nell’ultima partita contro Crema e infatti passiamo in vantaggio grazie al gol di Dell’Oca. Tuttavia nella ripresa si fanno sentire le 7 partite in due giorni e cadiamo per 2-1.
Siamo pertanto terzi, ma lo smacco più grande per Della Pietra avviene alla premiazione, quando il “Condor” della sezione di Crema fa sfumare la vittoria dell’ambito “Premio Sorriso”, che il nostro capitano avrebbe di gran lunga meritato.
Per concludere, un ringraziamento a tutti coloro che hanno partecipato a questa stagione della squadra sezionale e in particolare a Mister Andrea Bianchi, che purtroppo ha conquistato meno di quanto avrebbe meritato. Ora ci aspetta un meritato riposo in attesa di farci trovare pronti per la prossima stagione ed adesso ... sotto con la preparazione estiva!